Inps, prorogato al 31 luglio il termine per la presentazione del Reddito di emergenza
Requisito per accedere al beneficio un Isee inferiore a 15.000 euro

  • 18/06/2020

Il termine di presentazione delle domande di Reddito di emergenza è stato prorogato al 31 luglio 2020.

Lo comunica l'Inps che rende noto anche come a stabilirlo sia l’articolo 2 del decreto legge 16 giugno 2020, n. 52 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale, Serie generale, n. 151 del 16 giugno 2020), in deroga a quanto previsto dal precedente decreto n. 34/2020, che aveva fissato la scadenza al 30 giugno 2020.

L'Istituto ricorda, in una nota, che si tratta di ''un beneficio economico destinato alle famiglie in condizioni di necessità in conseguenza dell'emergenza epidemiologica da Covid-19, in possesso di determinati requisiti''. Tra essi un Isee inferiore a 15.000 euro.

"Il beneficio sarà erogato in due quote ciascuna dell'ammontare di 400 euro che, moltiplicati per un parametro della scala di equivalenza, possono arrivare a 800 euro o più ''a seconda se siano presenti componenti familiari in condizioni di disabilità grave o non autosufficienza'', conclude l'Istituto.

La domanda può essere presentata all’Inps attraverso i seguenti canali:

  • online, dal sito www.inps.it, autenticandosi con PIN, SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) almeno di livello 2, CNS (Carta Nazionale dei Servizi) e CIE (Carta di Identità Elettronica);
  • tramite i servizi offerti dai CAF e dai Patronati.